Le persone anziane, ovvero quelle che hanno superato i 65 anni di età, spesso presentano un cosiddetto quadro clinico complesso che significa avere più malattie e patologie in corso le quali rendono difficile intervenire e trattare altri problemi di salute, passeggeri o cronici che siano. Andiamo quindi a vedere quali sono le patologie più comuni in assoluto per sapere anche che cosa aspettarsi e fare in questi casi.

Patologie cardiache

Tanto per iniziare, la maggior parte delle persone over 65 presenta problemi di natura cardiovascolare che cioè interessano cuore, arterie e l’intero sistema circolatorio. La maggior parte di loro ha la pressione alta, nota in gergo come ipertensione arteriosa che porta a uno stress dell’intero apparato. Chi non ha già avuto un infarto, ha comunque subito degli interventi come lo stent aortico. Inoltre, si contano spesso aritmie che compromettono il normale ritmo e battito cardiaco. Artrosi venosa profonda e varicosi completano il quadro.

Degenerazione cerebrale

Purtroppo, con l’avanzare dell’età tutto il corpo invecchia, cervello compreso. Vale a dire che le cellule cerebrali iniziano a perire e quindi si registrano problemi di degenerazione cognitiva. Tra le patologie più comuni si possono contare il morbo di Alzheimer e il morbo di Parkinson senza parlare poi della demenza senile, specifica proprio della terza età.

Mobilità limitata

Di solito, una persona anziana ha problemi di movimento e sensoriale. Le giunture fanno male e non sono più morbide come un tempo. Progressivamente, può succedere di avere bisogno di sostegni per camminare e un aiuto costante in casa, soprattutto per gestire non solo queste patologie ma anche tutte le altre viste in precedenza. Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.infermiereadomicilioroma.it

Malattie del sistema scheletrico

Infine, nell’elenco delle patologie che colpiscono prevalentemente l’anziano Non potevano mancare quelle che interessano il sistema scheletrico. In particolare, si parla di osteoporosi, una malattia che provoca fragilità delle ossa perché non sono più resistenti come un tempo ma diventano porose a causa dell’incapacità di fissare il calcio. Altre patologie tipiche della terza età appartenenti a questo gruppo sono i reumatismi, l’artrite e l’artrosi.

Di Grey