Al giorno d’oggi capita spesso di sentir parlare di fisioterapia poiché è una pratica anche convenzionata molto frequente in diversi pazienti. Tuttavia, non tutti sanno immediatamente a che cosa vanno incontro quando iniziano la fisioterapia. Può quindi essere molto utile chiarire di che cosa si tratta e a che cosa serve di preciso.

Fisioterapia: che cos’è

Parla di fisioterapia per indicare una branca della medicina che si occupa di riabilitare da patologie che interessano il sistema scheletrico e muscolare. Tuttavia, può essere svolta anche a scopo preventivo. Permette di intervenire principalmente in campo ortopedico ma anche geriatrico o addirittura oncologico, pediatrico. Non prevede l’assunzione né la somministrazione di farmaci ma piuttosto lo svolgimento di esercizi e terapie fisiche, accingendo anche ad altre discipline come può essere il pilates e lo stretching.

Possono essere previsti anche massaggi e manipolazioni. Si possono altresì utilizzare supporti e pesi in base alle specifiche esigenze del paziente. A proposito, la fisioterapia è un protocollo studiato ad hoc per il paziente perciò non sarà mai esattamente uguale per tutti.

Le persone che devono sottoporsi a un percorso di fisioterapia possono avere una mobilità ridotta e difficoltà nella deambulazione, tanto da avere bisogno di un servizio di ambulanze private per il trasporto sicuro in automedica presso i centri di fisioterapia o i grandi ospedali. Per info e / o prenotazioni, vai su www.ambulanzeprivate.com

Fisioterapia: a che cosa serve

Dopo aver definito brevemente Che cos’è la fisioterapia, dovrebbe già essere abbastanza chiaro qual è il suo scopo ma vale la pena ripeterlo. Serve a riabilitare tutte le funzionalità motorie che possono aver avuto un peggioramento a causa di una patologia, un incidente, un trauma oppure un intervento chirurgico. Si usa anche come valido supporto per alleggerire i sintomi legati a una specifica patologia.

Tutti quei pazienti che hanno subito un intervento ortopedico oppure in remissione da un ictus che ha colpito alcuni centri che controllano il movimento devono sottoporsi a fisioterapia. in questo secondo caso, si sente parlare più precisamente di riabilitazione neurologica che prevede altri protocolli specifici.

Di Grey