Laparoscopia operatoria: come funziona, in che casi si usa e che vantaggi ha

Come funziona

La chirurgia laparoscopica a Roma utilizza uno strumento particolare: il laparoscopio che è una specie di lunga cannuccia che alla sua estremità ha una telecamera e delle fibre ottiche che illuminano la zona. Questo strumento viene inserito in piccole incisioni effettuate nell’addome in corrispondenza della parte da operare, invece di effettuare un grande taglio ed esporre tutta la zona. Lo strumento viene inserito e illumina la zona da operare inviando anche immagini in tempo reale così il chirurgo può eseguire la procedura in modo davvero poco invasivo. Questa tecnica si usa per diverse operazioni perciò non c’è una tempistica precisa ma, di volta in volta, cambiano i tempi operatori.

In che casi si usa

Le applicazioni di questa tecnica innovativa e poco invasiva sono davvero molte. Anzitutto, si usa il laparoscopio per le operazioni esplorative: si inserisce lo strumento per controllare da vicino una massa, magari già evidenziata in precedenza da una lastra o dall’ecografo. Si può prelevare un pezzetto di tessuto nel modo meno invasivo possibile. La chirurgia laparoscopica a Roma si usa invece per effettuare degli interventi nella zona addominale senza dover effettuare delle grandi incisioni, pericolose e dolorose. Sono diverse le patologie che si possono curare tramite questa tecnica: l’endometriosi, una gravidanza extrauterina e l’ernia sono la top 3 ma si usa questo innovativo strumenti anche per rimuovere tumori e cisti nonché per rimuovere un intero rogano come può essere la milza o anche l’utero.

Quali sono i vantaggi

Sono davvero moltissimi i vantaggi della chirurgia laparoscopica a Roma, che la rendono del tutto preferibile rispetto a tecniche usate nel passato. Il fatto che vi siano dei piccoli fori invece che un grande taglio sull’addome ha diversi vantaggi, anzitutto il dolore è minore e il decorso post operatorio molto più breve. Il paziente operato con il laparoscopio viene dimesso anche il giorno stesso. il rischio di infezioni è nettamente minore e le medicazioni sono più facili da tenere pulite anche da soli.